Vccc.us

Vccc.us

Diametro tubo per scarico wc

Posted on Author Mikalmaran Posted in Multimedia

  1. Spostare il wc, come si fa se la pendenza dello scarico è insufficiente
  2. Sistemi di scarico WC
  3. Tubo Sanitario per Wc Diametro Interno 38 mm

Relativamente al tubo di scarico del vaso, in detta foto è del tipo a muro, vedere i tubi diametro 40, di raccolta dei liquami neri del lavabo e del bidet. Un sifone ultrapiatto per altezze di installazione minime nelle docce. (1 cm. di dislivello per ogni m. di tubo). 3 diametro idoneo della colonna di scarico in funzione del tipo di In queste colonne non devono essere collegati WC. di sistemi per lo scarico all'interno dei fabbricati. il w.c.) e gli altri scarichi indipendenti ossia: lavelli da Il dimensionamento del diametro tubo puo' essere. TUBO COLLEGAMENTO SCARICO WC PARETE-PARETE DIAMETRO TUBI DI SCARICO vccc.us:TUBO DIAMETRO Chiama per il prezzo.

Nome: diametro tubo per scarico wc
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 12.44 MB

Scopri come e quando è possibile spostare il WC Quando si ristruttura il bagno, soprattutto nelle abitazioni di vecchia costruzione, spesso si cerca anche di distribuire lo spazio in maniera più razionale. Tuttavia, non sempre è possibile spostare a nostro piacimento i sanitari, in particolare il wc. Prima di decidere di riposizionarlo, occorre fare diverse valutazioni, soprattutto per quanto riguarda la pendenza dello scarico.

In altre parole, per ogni metro il dislivello tra il punto di partenza e quello di arrivo deve essere superiore ad 1 cm, altrimenti le acque nere ristagnano, con conseguenze che lasciamo immaginare. In questo approfondimento troverai alcune soluzioni per ovviare ad una scarsa pendenza dello scarico nel caso in cui tu voglia spostare la tazza del wc in posizioni diverse rispetto a dove era in origine.

Inoltre, troverai alcune indicazioni sulla normativa vigente che ti aiuteranno a capire in quale parte del bagno spostare il wc, in particolare in presenza di disabili.

Spostare il wc, come si fa se la pendenza dello scarico è insufficiente

Per risparmiare sui costi, potresti richiedere diversi preventivi a ditte che si occupano di lavori di idraulica nella tua zona.

Se vuoi tramite il nostro sito puoi richiedere gratuitamente un preventivo per lo spostamento del wc ad altrettante ditte che lavorano nella tua zona. Ecco i casi in cui è possibile spostare il wc, le problematiche che comportano e le possibili soluzioni. Spostare il wc sulla stessa parete del bagno Se devi spostare il wc di 1, 2 o più metri sulla stessa parete, esistono due soluzioni possibili: Installare un wc con scarico a parete.

Nel caso in cui lo spessore non sia sufficiente, occorrerà creare una controparete.

Installare un trituratore. Il collettore tra wc e scarico principale è detto braga, ed ha uno spessore minimo, come abbiamo detto, di circa 10 cm.

In questo caso bisognerà solo provvedere ad uno spazio adeguato accanto al wc dove alloggiare il trituratore.

Fortunatamente, rispetto al passato questi dispositivi sono incorporati nel wc ed anche meno rumorosi. Quale sia la soluzione che scegli, tuttavia, ricordati che dovrai comunque provvedere ad isolare acusticamente la derivazione dello scarico con materiali fonoassorbenti, per rimanere nei 35 decibel consentiti per un ambiente abitativo urbano negli orari notturni.

Spostare il wc sulla parete opposta Anche spostare il wc sulla parete opposta presenta le sue particolari problematiche. Per fare questo, è necessario eventualmente sollevare il nuovo wc di qualche cm per assicurare il giusto dislivello tra lo scarico derivato e la colonna di scarico principale. Anche in questo caso le soluzioni sono due: Spostare il wc mantenendo lo scarico a terra In questo caso, occorre creare un rialzo sotto il wc che fornisca i cm di dislivello mancanti. Ovviamente è necessario poi far camminare la tubazione lungo tutto il pavimento fino a raggiungere la colonna di scarico.

Certamente, purché siano mantenute le misure minime previste dalla normativa per i bagni visitabili dai portatori di handicap.

Un risultato disastroso! Per rispondere alla domanda che ti ho posto ad inzio paragrafo: ristrutturare bagno significa fare piazza pulita di tutto, compresi impianti, massetti e intonaci, e rifarlo da capo. Ora affrontiamo uno per uno i 5 punti che ti ho elencato sopra. Se non lo hai ancora fatto leggilo adesso, ti chiarirà molti dubbi. Vediamo come devi comportarti nel caso di rifacimento del bagno. Ristrutturare bagno per come lo abbiamo definito nel paragrafo precedente rientra nella categoria di Manutenzione Straordinaria.

Sistemi di scarico WC

Quindi il responsabile per la sicurezza è necessario. Nessuna impresa e spesso nemmeno i tecnici te ne parleranno finchè non sarà il momento di affrontarli…ma tu puoi evitare di arrivare impreparato. Problema 1: quanto massetto hai sotto il pavimento? Una cosa che avrai notato sicuramente è che, da qualche parte, è presente uno scalino che divide il bagno in due parti: una più alta e una più bassa.

In sostanza i tubi che hai sotto il pavimento non possono essere perfettamente orizzontali ma devono essere leggermente inclinati. A partire da questo pozzetto un tubo, che naturalmente deve essere sempre in pendenza, va ad innestarsi nella colonna fecale. Perché il wc non viene innestato in questo pozzetto? Il tubo che esce dal wc ha un diametro maggiore di quello che esce dagli altri sanitari, penso che sia semplice immaginare il motivo. Quindi non risulta conveniente convogliarlo verso un pozzetto insieme agli altri scarichi, ma è molto più pratico immetterlo direttamente nella fecale.

Tutto questo insieme di impianti composto da tubazioni e pozzetto viene sempre posizionata a pavimento e, nel suo punto di maggior spessore, solitamente arriva ad occupare fino a 15 centimetri. E qui sorge il problema: tutti i palazzi realizzati fino a non più di 20 anni fa hanno sempre previsto dei massetti di spessore molto inferiore ai 15 centimetri in realtà anche quelli nuovi raramente raggiungono questi spessori. E più indietro si va nel tempo quindi più è vecchio il palazzo in cui è presente il bagno da ristrutturare più diminuisce lo spessore dei massetti, per arrivare a spessori pari al minimo indispensabile per posare il pavimento parliamo anche di soli cm.

Tubo Sanitario per Wc Diametro Interno 38 mm

A livello di costi non varia molto, si tratta di pochi centimetri di cemento leggero, invece varia molto a livello estetico. E se devo dirtela tutta: dividere il bagno in una zona bassa e una zona alta spesso rende molto più bello il tuo bagno. Quindi una necessità tecnica che si traduce in un miglioramento estetico. Problema 2. Il muro è abbastanza spesso?

So che ti sembra una domanda assurda ma seguimi. Il wc che attualmente hai in bagno ha la vaschetta di scarico posizionata a vista in alto? Oppure è posizionata a vista proprio dietro il wc? Questa vaschetta effettivamente non è molto spessa, solitamente intorno ai 10 centimetri ormai anche qualcosa in meno ma molti anni fa si usava costruire anche le pareti dei bagno con mattoni spessi 8 centimetri a cui venivano aggiunti due strati di intonaco per arrivare ad uno spessore complessivo di circa 11 centimetri.

Le soluzioni ci sono e sono varie: Potresti far realizzare una controparete da addossare a quella esistente fatta con tavelle sottili da 3 centimetri.

In questo modo eviti di toccare il muro retrostante Potresti scegliere un wc con una cassetta esterna di design. Ormai ci sono soluzioni molto belle esteticamente 3. Cosa devi vedere per prima quando entri in un bagno?

Quando entri in un bagno la prima cosa che vedi non deve MAI essere il wc e il bidet. Quindi la cosa più vicina alla porta, o la prima cosa che si vede, dovrebbe essere proprio il lavabo. Se non riesci a trovare nessuna soluzione per mettere il lavabo vicino alla porta allora prova a metterci la vasca o la doccia che sono comunque spesso due oggetti belli da vedere. Dove devi mettere il wc? La posizione ideale è vicino alla finestra. Il motivo credo che potrai immaginarlo da solo: gli odori escono più velocemente dalla stanza.

Anche in questo caso non sempre è possibile, in ogni caso cerca di metterlo il più vicino possibile alla finestra. Capita spesso infatti che, per ragioni di spazio, tu sia costretto a mettere la doccia o la vasca vicino alla finestra.

In questo caso vicino alla doccia metti il wc. Prima il bidet o il wc?


Articoli popolari: