Vccc.us

Vccc.us

Scaricare ubuntu su virtualbox


  1. Installare VirtualBox
  2. Come creare una macchina virtuale
  3. Come creare una macchina virtuale VirtualBox per Ubuntu
  4. Scaricare Windows 10 e installarlo su VirtualBox

Per scaricare VirtualBox sul tuo computer, collegati al sito ufficiale del programma e clicca sulla voce Windows hosts. Accedi al sito web di Ubuntu. Avvia il browser internet del computer e usalo per accedere al seguente URL. In questo modo. Come installare Ubuntu Linux su VirtualBox Dopo aver scaricato ed installato da questo link la Oracle VirtualBox, saremo pronti per la. Come creare una macchina virtuale per installare Ubuntu su VirtualBox e provare il scegli Ubuntu o Ubuntu (64bit) in base alla versione che hai scaricato.

Nome: scaricare ubuntu su virtualbox
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 47.48 Megabytes

Dopo aver letto la mia guida su come installare Ubuntu , ti è venuta voglia di provare questo sistema operativo gratuito ma non ti senti ancora pronto a installarlo in pianta stabile sul tuo PC?

Che ne dici? Ti sembra una buona idea? Allora non perdere altro tempo e scopri subito come virtualizzare Ubuntu grazie alle indicazioni che sto per darti. Ti assicuro che è un'operazione davvero alla portata di tutti, te compreso. Dunque buona lettura e buon divertimento con questa fantastica distro di Linux! Puoi optare per due soluzioni diverse: scaricare l' immagine ISO di Ubuntu e installare "manualmente" il sistema operativo all'interno della tua virtual machine o scaricare una macchina virtuale di Ubuntu già pronta all'uso, da importare in VirtualBox.

Potrebbe essere necessario consultare il sito web del produttore per le istruzioni se non riesci a trovare le opzioni discusse di seguito. Qui forniamo una guida generale e non istruzioni specifiche per il BIOS.

Per esempio, come accedere alla schermata del BIOS varia a seconda del produttore e del modello. In caso contrario, continuate con queste istruzioni del BIOS. È importante notare che potrebbe essere necessario abilitare la virtualizzazione nel BIOS se si sta configurando una macchina virtuale.

Sono necessarie due cose per installare Ubuntu da una porta USB: 1 ha corretto le impostazioni del BIOS del computer per cercare un sistema operativo sulla USB prima che guardi al disco rigido per questo e 2 una USB avviabile spieghiamo di seguito come crearlo. Per USB avviabile si intende quella che ha una partizione avviabile su di essa. Si noti che con Windows potrebbe essere difficile sostituire Windows con Ubuntu se il produttore ha abilitato Secure Boot.

Questo è abilitato dal produttore per assicurarsi di utilizzare una versione di Microsoft che qualcuno ha effettivamente pagato e non copiato.

Anche le schermate di installazione di Ubuntu vi darà anche questa opzione. In entrambi i casi Ubuntu scaricherà la maggior parte del sistema operativo da internet.

Guarda il grafico seguente per una spiegazione. Notare che in questa schermata elenca i CD come opzione. Selezionare Cancella disco e installare Ubuntu. Qui usiamo Oracle Virtualbox perché è gratuito e funziona bene.

Creare una macchina virtuale è facile.

Installare VirtualBox

Scaricare e installare Oracle Virtualbox. In questo esempio usiamo Virtualbox versione 4. Non hai bisogno di Guest Additions a meno che non trovi che il mouse non funziona o se la schermata di Ubuntu non massimizza per riempire il tuo display.

Come abbiamo detto sopra, se si sta configurando una macchina virtuale, potrebbe essere necessario abilitare la virtualizzazione nel BIOS.

Inserisci il nome che vuoi e scegli il tipo Linux e la versione 64 bit. Ma più si sceglie meglio è. Non assegnerà immediatamente quello spazio, ma farà crescere il file fino a quel limite. Dopo che la macchina è stata creata Virtualbox tornerà alla schermata principale. Cliccare con il tasto destro del mouse sulla macchina virtuale appena creata e selezionare Storage.

Come creare una macchina virtuale

Lo cancellerete e lo sostituirete con un altro. Fare clic con il pulsante destro del mouse e selezionare Remove Attachment Empty. Puoi optare per due soluzioni diverse: scaricare l' immagine ISO di Ubuntu e installare "manualmente" il sistema operativo all'interno della tua virtual machine o scaricare una macchina virtuale di Ubuntu già pronta all'uso, da importare in VirtualBox.

Personalmente ti consiglio la prima soluzione, in quanto più flessibile e personalizzabile, ma naturalmente sta a te scegliere. Per scaricare l''immagine ISO di Ubuntu, collegati al sito ufficiale della distro e clicca prima sul pulsante Scaricalo subito!

Come creare una macchina virtuale VirtualBox per Ubuntu

Per impostazione predefinita, verrà scaricata la versione più recente di Ubuntu in edizione bit. Se vuoi, puoi anche mettere il segno di spunta accanto alla voce Download tramite torrent e scaricare l'immagine ISO di Ubuntu tramite la rete BitTorrent che in molti frangenti risulta essere più rapida del download standard.

Se non sai come scaricare file Torrent , leggi la guida che ho dedicato all'argomento. Per scaricare la virtual machine di Ubuntu già pronta all'uso, invece, collegati al sito OSBoxes un sito che ospita le VM di molte distro Linux , seleziona la scheda VirtualBox relativa alla versione di Ubuntu che intendi scaricare e clicca sul pulsante Download.

Nella pagina che si apre dovrebbe essere una pagina di Google Drive , clicca prima sul pulsante Scarica e poi su Scarica comunque per far partire il download.

Nota: sia l'immagine ISO che la virtual machine di Ubuntu sono abbastanza "pesanti", occupano quasi 1. Una volta ottenuta l'immagine di Ubuntu, devi procurarti VirtualBox , il programma di virtualizzazione gratuito che ti consiglio di utilizzare per installare il sistema operativo in una virtual machine.

VirtualBox è disponibile sia per Windows che per macOS oltre che per Linux stesso , di seguito trovi spiegato come scaricarlo, installarlo e configurarlo al meglio per eseguire Ubuntu.

Per scaricare VirtualBox sul tuo computer, collegati al sito ufficiale del programma e clicca sulla voce Windows hosts se utilizzi un PC Windows oppure sulla voce OS X hosts se utilizzi un Mac. Attendi, quindi, il completamento dell'installazione e clicca su Fine per chiudere la finestra e concludere il setup. Se utilizzi un Mac , invece, apri il pacchetto dmg che contiene VirtualBox e avvia l'eseguibile VirtualBox.

Nella finestra che si apre, fai clic prima sul pulsante Continua e poi su Installa. Digita la password di amministrazione del Mac nell'apposito campo di testo e porta a termine il setup cliccando prima sul pulsante Installa software e poi su Chiudi e Non spostarlo.

Adesso sei pronto per creare la macchina virtuale in cui installare Ubuntu. La procedura da seguire è la stessa sia su Windows che su macOS: avvia, dunque, VirtualBox e clicca sul pulsante Nuova collocato in alto a sinistra nella schermata principale del programma. In questo modo partirà la procedura per la creazione della virtual machine. Nella finestra che si apre, digita il nome che desideri assegnare alla tua macchina virtuale es. Utilizza poi l'indicatore relativo alla memoria per indicare il quantitativo di RAM da dedicare alla VM: il minimo è MB cioè 1GB ma, ovviamente, se hai un PC con molta RAM disponibile, puoi alzare il limite in modo da ottenere prestazioni migliori durante la virtualizzazione di Ubuntu.

Scaricare Windows 10 e installarlo su VirtualBox

Una volta impostato il valore di tua preferenza, clicca sul pulsante Successivo. Ora scegli l'opzione per creare subito un nuovo disco fisso virtuale , clicca sul pulsante Crea , scegli l'opzione VDI VirtualBox Disk Image , premi sul pulsante Successivo , scegli di creare un disco allocato dinamicamente in modo che occupi spazio reale sul disco del computer solo in caso di reale necessità e premi su Successivo per impostare le dimensioni da assegnare all' hard disk della VM : il valore minimo consigliato è di 10GB ma, anche in questo caso, se ne hai la possibilità, puoi impostare un valore maggiore per avere più libertà d'azione all'interno dell'ambiente virtuale.

Dopo aver impostato le tue preferenze, clicca sul pulsante Crea per salvare il tutto e concludere la creazione della tua virtual machine. A questo punto, sei pronto per installare Ubuntu sulla macchina virtuale appena creata.

Avvia, dunque, quest'ultima facendo doppio clic sul suo nome es. Ubuntu nella schermata principale di VirtualBox e, nella finestra che viene visualizzata sullo schermo, clicca sull'icona della cartella gialla per selezionare l' immagine ISO di Ubuntu.


Articoli popolari: